La Psoriasi, una malattia ancora poco conosciuta

La Psoriasi, una malattia ancora poco conosciuta

Una delle malattie della pelle che ad oggi risulta essere meno conosciuta è la La psoriasi. In questo articolo cerchiamo di capirci meglio qualcosa.

In Italia si contano quasi 3 milioni di persone in età compresa tra i 15 e i 45 anni soffrono di psoriasi, una patologia cronica autoimmune che si presenta con una piccola macchia che in poco tempo aumenta il suo volume manifestandosi poi con aree di pelle rosse o rosa spesse e squamose.

Quali sono i sintomi della Psoriasi

I sintomi della psoriasi cambiano da persona a persona. Spesso vanno e vengono, migliorando e peggiorando periodicamente.

In alcuni casi la psoriasi può sparire per anni e rimanere in remissione.

I sintomi di chi ne è affetto, poi, in genere peggiorano durante i mesi invernali più freddi. Nei mesi e nei climi più caldi o con una maggiore esposizione alla luce solare, invece, chi soffre di questa patologia riferisce un miglioramento della pelle.

I sintomi più comuni sono:

  • macchie rosse di pelle ricoperte da squame spesse e argentate
  • piccoli punti di ridimensionamento (comuni nei bambini)
  • pelle secca e screpolata che causa sanguinamento o prurito
  • prurito, bruciore o indolenzimento
  • unghie ispessite, bucherellate o rigate
  • articolazioni gonfie e rigide

Si può curare la Psoriasi?

A oggi non esiste soluzione definitiva per la psoriasi. Però i sintomi possono essere trattati e gestiti per migliorare la qualità della vita.

Inoltre, la psoriasi può andare in remissione e non manifestare sintomi.

Come si tratta la Psoriasi?

La psoriasi può essere trattata in diversi modi che aiutano a controllare i sintomi:

  • creme
  • fototerapia
  • farmaci

Questi trattamenti mirano a ridurre la velocità della crescita delle cellule e a rimuovere le squame. Il tipo di trattamento dipende da quanto è grave la psoriasi. A volte occorre provare più terapie prima di arrivare ad un giusto approccio.

Ecco i principali trattamenti:

  • microfototerapia protocollo Ratokderm
  • corticosteroidi
  • forme sintetiche di vitamina D
  • retinoidi
  • inibitori della calcineurina
  • acido salicilico
  • catrame di carbone
  • terapia di Goeckerman
  • luce solare
  • psoraleni più ultravioletti A (PUVA)

La Psoriasi è contagiosa?

In questo articolo vogliamo anche rassicurarvi sul fatto che la psoriasi non è contagiosa. Le chiazze squamose che essa provoca non si trasmettono infatti a un’altra persona. La persona affetta da psoriasi in nessun modo può infettarne un’altra nemmeno tramite contatto pelle a pelle.

E’ Ereditaria?

Sì, la psoriasi è ereditaria. Le statistiche parlano chiaro. Avere uno o entrambi i genitori con la psoriasi aumenta le probabilità di trasmetterla al figlio. I bambini che hanno almeno un genitore affetto da questa malattia hanno il 16% di possibilità in più di sviluppare questa patologia. Mentre i bambini nati con entrambi i genitori affetti da psoriasi hanno il 50% di possibilità di svilupparla.

Quali tipi di Psoriasi esistono?

Esistono molti tipi diversi di psoriasi:

  • a placche
  • guttata
  • pustolosa
  • inversa
  • eritrodermica

Vediamole più nel dettaglio.

La psoriasi a placche è la forma più comune e le macchie sono costituite da placche rosse e ispessite. La psoriasi guttata si presenta con piccole gocce rosa salmone o rosse sulla pelle. Nella psoriasi pustolosa compaiono prominenze in rilievo piene di pus. La psoriasi inversa, invece, appare come chiazze lisce di colore rosso vivo nelle pieghe della pelle. Infine, la psoriasi eritrodermica è uno sfogo epidermico di colore rosso vivo, pruriginoso e desquamato che copre la maggior parte del corpo.

A Milano tra i centri più adatti troviamo il Centro Psoriasi Milano, che è specializzato nel trattamento e nella cura della patologia, in cui è disponibile un team di esperti che analizzerà e valuterà attentamente il proprio caso.

admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.